+39 348 4814089
Per info e preventivi
Il Tuo Carrello Acquisti è vuoto.

Brigitte Bardot

Bardot Brigitte

  • 13 Settembre, 2012
  • Nessun commento
  • Redazione Archivioriccardi

Brigitte Bardot, nata a Parigi 28 settembre 1934, sin da piccola molto precoce, grazie alla sua bellezza e sensualità, già nel 1952 cominciava a fare del cinema, comparendo nel film Le Trou Normand.

Nello stesso anno sposa il regista Roger Vadim, continuando la sua carriera di attrice. I suoi film dei primi anni cinquanta sono per lo più storie romantiche poco impegnate, alcune di esse a sfondo storico, in cui la Bardot interpreta spesso la parte di un’ingenua eroina o di una sirena d’amore. Soltanto dopo aver recitato ruoli minori in tre produzioni Hollywoodiane: Elena di Troia (1954), Atto d’amore (1954) e la commedia Dottore in alto mare (1955), la fama della Bardot cresce a livello internazionale.  

Negli anni ’60 l’erotismo vellutato della Bardot è straripante, giornali, radio e televisione parlano di lei; é una protagonista del gossip per via dei suoi numerosi flirt e, per gli altrettanto patinati matrimoni: con Jacques Charrier (1959-1962) dal quale avrà un figlio, Jacque-Nicolas, e con il noto playboy tedesco Gunther Sachs(1966-1969). Ma i tumultuosi anni Sessanta segnano per la Bardot non solo successi cinematografici quali Vita privata (1961), diretto da Louis Malle, e Dear Brigitte (1965) a fianco di James Stewart; ma anche l’inizio di una fortunata carriera come cantante.

Indimenticabili soprattutto i successi derivanti dalla collaborazione con Serge Gainsbourg quali: Bonnie and Clyde, Comic Strip e Je t’aime… moi non plus. Dopo una carriera straordinaria e con più di cinquanta film girati, la Bardot nel 1974, alla soglia dei quarant’anni, annuncia il suo ritiro dalle scene, divenendo una agguerrita sostenitrice dei diritti degli animali. Nel 1992 convola a nozze con Bernard d’Ormale esponente della destra francese: unione che dura a tutt’oggi. Nel corso degli anni novanta, le sue controverse opinioni politiche su temi quali l’immigrazione, l’Islam e l’omosessualità hanno fatto molto discutere.

Nel 2011 B.B. vende il suo nome per una linea di abiti.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *