LO SLIDESHOW SI AVVIA AUTOMATICAMENTE. PER METTERE IN PAUSA POSIZIONARE IL CURSORE SOPRA LE IMMAGINI.

Le bandiere degli Stati fondatori dell'UE e dei nuovi Stati membri.
© European Communities, 1972 – Source: EC Audiovisual Service
Foto di gruppo: Jens-Otto Krag, primo ministro danese, Trygve Bratteli, primo ministro norvegese, John Lynch, primo ministro irlandese (Taoiseach), Edward Heath, primo ministro britannico, Franco Maria Malfatti, presidente del CEC, Gaston Thorn, ministro lussemburghese per gli affari esteri e il commercio estero, Norbert Schmelzer, ministro degli affari esteri olandese, Gaston Eyskens, primo ministro belga, Walter Scheel, ministro federale tedesco degli affari esteri, Maurice Schumann, ministro francese degli affari esteri e Emilio Colombo, primo ministro italiano (da destra a sinistra nella prima fila).
© European Communities, 1972 – Source: EC Audiovisual Service – Photo: Jean-Louis Debaize
Alcuni dei partecipanti alla cerimonia: nella prima fila da destra a sinistra; Franco Maria Malfatti, presidente della CEC, Jean-François Deniau, membro della CEC incaricato del coordinamento degli aiuti alla negoziazione e allo sviluppo dell'allargamento, Edmund Wellenstein, responsabile dei negoziati di adesione alla CE e Alec Douglas-Home, segretario di Stato per gli affari esteri e del Commonwealth; Nella seconda fila da destra a sinistra; Albert Borschette, membro del CEC responsabile della concorrenza, politica regionale, stampa e informazione e diffusione delle informazioni, Altiero Spinelli, membro del CEC responsabile degli affari industriali, della ricerca generale e della tecnologia e del Centro comune di ricerca, Albert Coppé, Membro della CEC responsabile. degli affari sociali, dei trasporti, del personale e dell'amministrazione, del credito e degli investimenti, dei bilanci e del controllo finanziario, Raymond Barre, vicepresidente della CEC responsabile degli affari economici e finanziari e dell'ufficio statistico e Sicco Mansholt, Vicepresidente della CEC responsabile dell'agricoltura; Nella terza fila, a sinistra; Emile Noël, segretario generale della CEC; Nella quarta fila 1a e 3a da destra; Beniamino Olivi, portavoce del CEC, Renato Ruggiero, capo di gabinetto di Franco Maria Malfatti.
© European Communities, 1972 – Source: EC Audiovisual Service – Photo: Jean-Louis Debaize
Altiero Spinelli durante una sessione plenaria a Strasburgo il 14 febbraio 1983.
© European Union, 1983 – Source: EP Multimedia Centre
Ernesto Rossi durante un convegno a Roma nel 1966.
Foto Carlo Riccardi © Archivio Riccardi
Alcide De Gasperi nel 1953.
Foto Carlo Riccardi © Archivio Riccardi

Negli anni sessanta vengono istituite politiche comuni, prima fra tutte la politica agricola e quella commerciale e il 1° luglio 1968 i dazi doganali tra i sei Paesi firmatari dei trattati di Roma sono aboliti.

Il successo è tale che Danimarca, Irlanda e Regno Unito decidono di aderire. Il primo allargamento, da sei a nove membri, avviene nel 1973. Ad esso si aggiungono l’introduzione di nuove politiche in ambito sociale ed ambientale e la creazione, nel 1975, del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

La cerimonia della firma del trattato di adesione di Danimarca, Irlanda, Norvegia e Regno Unito si tenne il 22 gennaio 1972 nel Palazzo Egmont di Bruxelles.