Carlo Dapporto

carlo-dapporto

Figlio di un padre calzolaio ("ero di famiglia malestante ») e di una madre casalinga astigiana, dopo aver fatto diversi mestieri ed essersi esibito come interprete di canzoni argentine e ballerino di tango, Dapporto si affermò nel teatro di rivista, in spettacoli accanto all’affascinante Wanda Osiris.  

Dal 1947 formò una propria compagnia mettendo in scena numerose riviste e commedie musicali (da Chicchirichì a Giove in doppiopetto), affermando la sua immagine di conversatore-barzellettiere che parla un gustoso e ironico francese, e fa sfoggio di un umorismo sagace ed elegante. 

I suoi personaggi indimenticabili erano essenzialmente due: quello del "Maliardo", raffigurazione grottesca del viveur dannunziano impomatato e in frac, e quello del baffuto e ingenuo "Agostino", che parla e storpia in piemontese, personaggio che oltre ad aver portato con successo in teatro rese protagonista di alcuni spot televisivi per Carosello. Dagli anni ’60 alternò il teatro di rivista a quello di prosa, con qualche incursione nel teatro dialettale genovese (fu l’indimenticabile interprete di alcuni dei più grandi successi di Govi, come Pignasecca e Pignaverde). 

Si dedicò anche al cinema: da ricordare la sua partecipazione al film La famiglia (1987) di Ettore Scola, che gli valse un Nastro d'argento, già precedentemente ricevuto del 1957 come documentato nella galleria dell'Archivio Riccardi.

 

 

  • Carlo Dapporto -Maschera d Argento - 1957 - 11
  • Visite: 926
  • Carlo Dapporto -Maschera d Argento con Alberto Folchi - 1957 - 17
  • Visite: 818
  • Carlo Dapporto - al Teatro Sistina - 1957 - 03
  • Visite: 674
  • Carlo Dapporto - al Teatro Sistina - 1957 - 04
  • Visite: 711
  • Carlo Dapporto - 23
  • Visite: 759
  • Carlo Dapporto - 34
  • Visite: 618

 
 
 
 
Joomla SEF URLs by Artio