Franco e Ciccio

francoFranco e Ciccio - ovvero Franco Franchi e Ciccio Ingrassia - è stato il duo comico italiano che ha goduto di particolare notorietà negli anni sessanta e settanta in Italia. I due attori hanno interpretato insieme 114 film, molti dei quali come protagonisti assoluti ed altri al fianco di attori come Totò, Domenico Modugno, Vittorio Gassman, Buster Keaton e Vincent Price.

La loro collaborazione iniziò nel 1954 e si concluse con la morte di Franco nel 1992. Al cinema apparvero insieme dal 1960 (con il film Appuntamento a Ischia, in cui furono lanciati da Modugno e Mario Mattoli) al 1984 (con Kaos), con delle interruzioni nel 1973 e dal 1975 al 1980.

Benché aspramente criticati dai loro critici contemporanei, che definivano spesso autentici esempi del trash - etichettandoli come B-movies - i loro film, realizzati con pochissimi mezzi e incentrati sulla caratterizzazione dei protagonisti, Franco e Ciccio ebbero un buon riscontro tra il pubblico. È emblematica anche la loro parabola artistica, da guitti a simboli, avendo come punto di partenza solo la povertà e la miseria della Sicilia durante la seconda guerra mondiale. Dopo la loro morte, come per altri artefici della commedia italiana della seconda metà del XX secolo, è iniziato da parte della critica un certo percorso di rivalutazione in ambito storico-culturale della loro produzione artistica.

Franchi e Ingrassia iniziarono a comparire in una lunga serie di produzioni cinematografiche, inizialmente in ruoli di secondo piano. Esordirono come protagonisti assoluti in L'onorata società, il cui discreto successo (oltre 300 milioni di incasso) mostrò le potenzialità commerciali della coppia. Al film prese parte anche Vittorio De Sica, che accettò di partecipare a patto di avere la coppia nel suo film Il giudizio universale, film che annoverava nel cast tra gli altri anche Fernandel, Vittorio Gassman, Alberto Sordi, Nino Manfredi, Renato Rascel e Silvana Mangano; nonostante il cast il film si rivelò molto presto un flop, tanto che la distribuzione corse ai ripari tentando allora di spacciare il film per una pellicola con Franco e Ciccio protagonista, pubblicizzandolo con lo slogan Ciccio e Franco nel giudizio universale, il film più comico dell'anno.

Il vero boom per la coppia arrivò con I due della legione diretto dal regista Lucio Fulci alle prime armi (che dirigerà complessivamente tredici film della coppia): la Titanus, casa di produzione cinematografica, spese circa 100 milioni di lire e ne incassò oltre 430. Il successo valse a Franco e Ciccio l'appellativo di coppia d'oro.

Tra la metà degli anni sessanta e l'inizio dei settanta, Franco e Ciccio toccarono il massimo del loro successo. Franco raccontò che una volta girarono tre film nello stesso giorno, e ciò rende chiaro la frenesia del loro lavoro. Al cinema si aggiunsero altri impegni: la televisione, con la partecipazione a varietà come I due nel sacco, Cantatutto e Partitissima, la musica, con la pubblicazione di vari singoli 45 giri, i caroselli e la radio; addirittura la coppia fu protagonista di una serie di fumetti, con 16 albi pubblicati tra il 1967 e il 1968.

Al grande successo di pubblico corrispondeva tuttavia il disinteresse, a volte velato di disprezzo, della critica. La coppia continuava a recitare un gran numero di film l'anno, spesso di mediocre fattura, ma occasionalmente fu anche coinvolta in progetti di grande valore artistico, come per l'episodio del film Capriccio all'italiana diretto da Pier Paolo Pasolini Che cosa sono le nuvole?, al fianco di Totò. Degna di nota fu anche l'interpretazione del gatto e della volpe ne Le avventure di Pinocchio di Luigi Comencini, nel1 972.

La coppia ebbe anche modo di lavorare con il regista horror Mario Bava in Le spie vengono dal semifreddo (dove Franchi e Ingrassia se la dovevano vedere con il "mad doctor" Vincent Price), e con l'icona del cinema muto Buster Keaton, che incontrarono in Due marines e un generale.

La coppia sembrava anche indissolubile. Entrambi rifiutavano le parti da solista per non mettere in discussione la solidità della coppia. Ciccio disse di no a Salvatore Samperiper Malizia, Franco rifiutò Pasolini per Uccellacci e uccellini e Fellini per Satyricon.

La crisi era tuttavia dietro l'angolo. Già a partire dai primi anni '70 Franchi aveva espresso velleità di cantante, presentandosi al Festival di Napoli e suscitando qualche irritazione nel partner, Ingrassia, da parte sua, ruppe il patto non scritto di rifiutare parti soliste per partecipare al film drammatico di Florestano Vancini Violenza: quinto potere. La rottura definitiva si ebbe nel 1972, all'indomani del Pinocchio televisivo, quando Ingrassia ricoverato per una grave forma di ulcera perforata si vide sostituito da Luigi Pistilli come partner di Franchi nel film Il gatto di Brooklyn aspirante detective (che in origine si sarebbe dovuto intitolare Il gatto di Siracusa e la volpe di Trapani). Alla base della rottura vi era anche una diversa visione delle loro scelte artistiche, che il più ambizioso Ingrassia avrebbe voluto più ponderate, dando più peso alla qualità che alla quantità.

Continuarono a partecipare a vari programmi televisivi, sia come presentatori che come ospiti, fino al 1992. Nel 1986, durante Grand Hotel, Ciccio ebbe un malore e venne rimpiazzato dal figlio Giampiero; nel 1992 fu Franco ad avere un malore e a lasciare il compagno durante Avanspettacolo. A dicembre Franco morì dopo una lunga malattia che lo aveva più volte costretto a rinunciare agli impegni televisivi. Ciccio visse per altri 11 anni, quasi totalmente fuori dal mondo dello spettacolo, ricordando ogni volta che poteva il suo compagno di tante avventure.

L'8 settembre 2004, alla 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, Daniele Ciprì e Franco Maresco presentarono fuori concorso il film-documentario Come inguaiammo il cinema italiano, sulla vita di Franco e Ciccio. Malgrado i problemi incontrati (come lo stato di conservazione di molte pellicole, ormai quasi irrecuperabili), i due registi hanno raccolto una gran quantità di materiale, anche ricostruendo gli sketch degli esordi in strada dei due comici palermitani, collezionando testimonianze e interviste e cercando di rivalutare la loro comicità mai pienamente apprezzata dai critici.

  • Franco Franchi - 1962 - con Gloria Paul - 010
  • Visite: 1858
  • Ciccio Ingrassia - 1971 - Presentazione Pinocchio - 034
  • Visite: 1978
  • Franco Franchi - 1966 - all\'Hilton - 024
  • Visite: 1610
  • Franco e Ciccio- 1966 - all\'Hilton - 026
  • Visite: 1127

Joomla SEF URLs by Artio