Consultazioni al Quirinale nel 1959

consultazioni

Il 15 febbraio 1959, dopo le dimissioni del precedente governo e le consultazioni di rito al Quirinale, l’allora presidente della Repubblica Gronchi affidava ad Antonio Segni l'incarico di costituire l'esecutivo.

Si trattava di un monocolore Dc, che ottenne la fiducia alla Camera con 333 voti (Dc, Pli, Msi, Pnm) contro 248 (Pci, Psi, Psdi, Pri).

Il Governo Segni II è stato il quattordicesimo governo della Repubblica Italiana, il secondo della III legislatura. È rimasto in carica dal 15 febbraio 1959 al 25 marzo 1960, finquando si dimisero i ministri Giulio Pastore e Giorgio Bo e il sottosegretario Fiorentino Sullo. L'incarico di costituire il nuovo esecutivo venne immediatamente ri-affidato a Segni, ma il tentativo fallì nelle consultazioni.

Nelle foto realizzate da Carlo Riccardi durante le consultazioni, compaiono i protagonisti dell’epoca: da Segni al Presidente della Repubblica Gronchi, Fanfani, Saragat, Nenni, Parri e i quanto mai attuali corazzieri e giornalisti politici.

  • Consultazioni al Quirinale nel 1959
  • Visite: 904
  • Pietro Nenni
  • Visite: 951
  • Giuseppe Saragat
  • Visite: 702
  • Il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi
  • Visite: 761
  • Consultazioni al Quirinale nel 1959
  • Visite: 824
  • Consultazioni al Quirinale nel 1959
  • Visite: 720

Joomla SEF URLs by Artio